Casi clinici con omeopatia: Gilda, setter inglese affetta da attacchi di panico

GILDA ha 3 anni e mezzo, è un setter inglese di taglia media.

Gilda è giocherellona, vivace, non si stanca mai. È socievole sia con le persone che con gli altri cani, fuori si distrae facilmente e non obbedisce. 

Me la portano in visita per gli attacchi di panico nelle situazioni che non conosce e nei viaggi (loro fanno lunghe vacanze itineranti).

Quando la tolgono dalla routine, va in tilt. Vuole stare in casa sua, l’ambiente conosciuto la rassicura. 

In viaggio va in panico, sbava, vomita, ansima, cerca di scappare, è terrorizzata, ha occhi sbarrati. Appena si spegne il motore si placa. 

Hanno fatto una vacanza da incubo: era isterica, voleva stare solo fuori, dovevano portarla dentro le varie case in braccio, fissava i muri spiritata, non toccava cibo. Era rilassata solo nelle passeggiate per i sentieri, correva felice. Al rientro verso casa cercava di scappare dal giardino. 

Tornati a Genova, ha dormito per 48 ore, usciva contenta e tornava a dormire. Ripresa la routine, è tornata il cane di prima. 

Ha il terrore dei fuochi d’artificio. Quando arriva il panico, non ragiona più, non c’è modo di riprenderla, se si spaventa, non capisce più nulla, bisogna tornare a casa.

Indecisa tra 2 rimedi, ne scelgo uno che sembra calmarla, ma l’effetto è effimero.

Prescrivo l secondo e non ne ho più notizie, quindi le mando una mail, cui risponde:

Buongiorno, che piacere leggerla!

La vacanza, per fortuna, è andata bene, Gilda non ha patito come gli altri anni, evidentemente la cura è quella giusta! Ben 4.000 chilometri, è stata tranquilla, ha mangiato, ha socializzato con altri cani, insomma non mi sembrava quasi il mio problematico cane.”

Dopo 1 anno, le chiedo ulteriori chiarimenti, se mi conferma la relazione tra i viaggi e il rimedio e se gliel’abbia somministrato in altre occasioni. Mi risponde che da quel viaggio durante il quale lo ha assunto giornalmente, non ha mai più somministrato nulla, Gilda ora viaggia tranquilla e non ha più avuto attacchi di panico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.