Casi clinici con omeopatia: Micia, gatta con dermatite pruriginosa

MICIA è una gatta europea, femmina e con mantello bianco e nero. 

Quando l’ho vista per la prima volta aveva 16 anni. 

Soffriva di dermatite con prurito intenso, ma il motivo principale della visita era una severa insufficienza renale cronica diagnosticata 2 anni prima, che le portava sete intensa e vomito, con una drastica riduzione dell’appetito. 

Micia si irritava facilmente, era molto nervosa ma non aggressiva, solo poche volte si era ribellata al gatto anziano che viveva con lei, che la disturbava. Si infastidiva molto se le sue abitudini venivano scombinate: irritata, si isolava. Aveva il terrore dei rumori forti, per i quali si rintanava in casa e non usciva sui tetti. Da quando è morto il gatto anziano, Micia è più libera, meno nervosa, più tranquilla, chiama la padrona per farsi prendere in braccio (prima mai, anche perché se lo faceva arrivava lui e la mandava via). È diventata coccolona, fa sentire la sua voce in continuazione, prima mai.

Nell’analisi del caso, ho considerato la patologia renale cronica, le caratteristiche della dermatite e soprattutto il carattere di Micia. Ho dato molta rilevanza anche al cambiamento avvenuto in lei dopo la morte del gatto anziano che evidentemente la inibiva.

Ha assunto il rimedio prescritto per 21 giorni, dopo di che ho rivisto Micia: il prurito era cessato ed era tornato l’appetito, la sete permaneva ma non aveva più vomitato. Il carattere era simile, però si esprimeva di più. 

La padrona racconta: “ora mi chiama a gran voce e pretende che la spazzoli. Da presenza silenziosa, ora chiama e pretende!”.

Consiglio di somministrare il rimedio all’occorrenza. Dopo 6 mesi, nei quali il rimedio è stato somministrato due volte alla ricomparsa dei sintomi, il mantello e la cute sono in buone condizioni e il prurito è scomparso. 

Micia è cambiata: è sempre stata schiva, ora si fa sentire, è molto più socievole, comunica meglio. Prima si offendeva e se ne stava per i fatti propri, adesso se non è d’accordo protesta e richiede. È cambiata in meglio. Micia ha assunto a cicli il rimedio per 5 anni e i valori di funzionalità renale hanno continuato a migliorare ad ogni controllo. All’età di 21 anni improvvisamente ha smesso di mangiare ed è spirata serenamente in braccio alla padrona.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.